Archivio Notizie 2014 - Archivio Museo Cesare Mattei ONLUS

Vai ai contenuti

Menu principale:

Comitato > Archivio Notizie


2014 Dicembre 6 - Gemellaggio con il comitato FPXA del Castello di Sammezzano, Leccio (FI).
Una giornata meravigliosa in visita ad un castello simbolo dell' architettura orientalista Italiana, edificato da un contemporaneo del Conte Cesare Mattei, il Marchese Ferdinando Panciatichi Ximenes d’Aragona, (1813-1897). Questo personaggio, a parte la medicina, ha una storia molto simile a quella di Cesare Mattei, ed anche il suo castello presenta molte similitudini con la Rocchetta. Da oltre 20 anni è chiuso al pubblico (la proprietà è una società Italo-Inglese) ma è allo stesso tempo tanto amato dalle persone che si precipitano a visitarlo nelle rare occasioni possibili. Il comitato FPXA è nato, proprio come il nostro, per tenere viva l'attenzione dell'opinione pubblica, organizzare visite e promuovere il territorio. Siamo stati ricevuti con cordialità dal Presidente Massimo Sottani e abbiamo visitato il castello in tutte le sue parti, anche quelle non accessibili al pubblico. Anche se all'esterno presenta alcuni segni di decadimento (comunque non gravi), all'interno è molto ben tenuto e siamo rimasti sbalorditi dalla ricchezza di colori e di ricami delle innumerevoli stanze. Inoltre intorno al castello c'e' un bellissimo parco di 50 ettari con alberi rari e maestosi. Volendo esprimere un giudizio estetico si può affermare che se la Rocchetta non avesse anche l'elettromeoptia farebbe fatica a gareggiare... Ci siamo gemellati con il comitato FPXA, per cui organizzeremo incontri e visite ai rispettivi castelli (sperando che la Fondazione Carisbo voglia concedercelo). Crediamo che i nostri soci saranno felici di vedere Sammezzano e speriamo di poter accompagnare i loro in Rocchetta. Abbiamo realizzato un piccolo reportage fotografico pubblicato sulla nostra pagina facebook ( clicca QUI). Per ulteriori informazioni visitate il sito:  http://www.sammezzano.org/



Un sentito ringraziamento ai numerosi partecipanti alla nostra giornata di apertura con visite guidate, è stata una giornata indimenticabile!



Sulla rivista "Eco di Montovolo 2013" segnaliamo questo interessante articolo. Viene riportato che nel 1852: "...vedesi torreggiare il bizzarro e maestoso sasso della Rocchetta, dove l'esimio Conte Cesare Mattei sta ora adornando la sua villa d'un Castello alla Moresca". Questa è la seconda testimonianza, oltre alle lettere presenti al museo, che prova la volontà del Conte di costruire fin dall'inizio un castello in stile moresco e non di avere cambiato idea dopo averlo costruito in stile medioevale (come riportato su molti libri del settore...).



2014 Luglio 3 - abbiamo accompagnato in Rocchetta un gruppo di rappresentanti di tour operator Russi. Contatti importanti per il futuro turistico della struttura...



2014 Giugno 13 - Articolo sul Resto del Carlino. L'articolo in questione ci nomina verso la fine, ma fa un errore, ovvero gli oltre 1000 reperti del nostro museo non sono stati trovati tra le rovine del castello ma in giro per tutto il mondo!



2014 Giugno 11 - Incontro di aggiornamento sul progetto di recupero e riuso della Rocchetta Mattei. Si è tenuta nella sala dei 90 in Rocchetta una riunione organizzata dalla Fondazione Carisbo con autorità, associazioni, enti, imprenditori, interessati al progetto Rocchetta Mattei. Sono nate le basi per una "associazione sostenitori della Rocchetta Mattei" che dovrebbe unire le varie categorie presenti. Inoltre sono state ascoltate le varie proposte di riuso della struttura ed il nostro comitato, con una relazione presentata dal Vicepresidente Ing. Alessandro Rapparini, ha proposto 14 punti di un possibile progetto di apertura e gestione. Le nostre proposte prevedono tutte di mettere in evidenza la storia fantastica di quel luogo e lo scopo per cui fu costruito, il più possibile senza snaturarne l'identità ed offenderne la dignità. Punto di principale importanza è la proposta di trasferire il nostro museo all'interno del castello, in questo modo le radici e l'identità della Rocchetta Mattei verrebbero preservate perchè la storia del Conte è l'anima del castello, e lì crediamo che debba tornare. Sul nostro profilo facebook un album fotografico della serata.  CLICCA QUI.

  
in foto sx: Claudio Carelli, Gemma Tampellini (Fondazione Carisbo), Catia Aliberti, Alessandro Rapparini
in foto dx: Claudio Carelli, Graziella Leoni (Sindaco di Grizzana Morandi), Alessandro Rapparini


LA ROCCHETTA RISPLENDE! Siamo stati ultimamente in visita al castello restaurato, che dire, un vero spettacolo... Speriamo che apra al più presto e che la comunità possa tornare ad ammirare questo capolavoro. Notizie ufficiali vedono probabile l'apertura per questo autunno.

 Il 2014 si è aperto con grandi nuovi ed importantissimi reperti al nostro museo, in particolare un quadro bellissimo ritraente la Rocchetta Mattei che era del Conte Cesare ed un servizio completo di piatti e vasi con lo stemma araldico della Famiglia Mattei che erano in Rocchetta.



 
Torna ai contenuti | Torna al menu